Weekend di paura ad Imola per i Prototipi


Schianto pauroso per Menczer al Tamburello: pilota illeso

Prima manche da brividi per il Campionato Italiano Sport Prototipi ad Imola a causa del serio incidente occorso a Jesse Menczer al Tamburello, un punto che nonostante le molte modifiche apportate a partire dal 1994 può ancora riservare brividi. Il pilota americano se la è cavata con qualche contusione grazie alla eccezionale resistenza della cellula di sicurezza della sua Wolf GB 08 Thunder. Dopo la bandiera rossa e la ripartenza, la gara ha subito una nuova neutralizzazione per il testacoda di Simon Hulten sul rettifilo d’arrivo. Per somma di tempi vittoria per Federico Scionti della The Club. Il romano, già reduce da ben due vittorie in Super Cup con la Bmw M3 E46 di Erreci Proracing, conquista subito il bersaglio grosso anche nella serie per le Barchette. Lorenzo Pegoraro è secondo con la vettura di Best Lap che da questa gara è orfana di Andrea Gagliardini, sostituito per l’occasione dal team-manager Maurizio Pitorri. Matteo Pollini, Riccardo Ponzio e Mirko Zanardini completano la Top Five. Tra i Rookie vittoria per Claudio Giudice che chiude settimo precedendo nettamente Andrea Baiguera; nei Master bella vittoria per Maurizio Pitorri che è decimo assoluto e batte Joe Castellano, veramente etereo al volante della Wolf curata tra gli altri da Mario Forlani. Quanto agli Under, nuova vittoria per Danny Molinaro davanti ad Erik Stillman e Fidel Castillo. Molinaro non ha fortuna nella seconda manche in cui si insabbia subito al Tamburello. Peggio va a Fidel Castillo che impatta nelle protezioni alla Tosa, mentre per Davide Uboldi e Maurizio Pitorri la corsa termina ai box. Dopo una neutralizzazione la corsa riparte con molti brividi e testacoda. Zanardini è leader ma alle sue spalle risalgono decisi Pollini e Scionti junior. Poi Lorenzo Pegoraro si porta in vetta mentre Ponzio e Scionti si toccano perdendo terreno. Il ternano viene sanzionato con un Drive Through in quanto ritenuto responsabile di parte della bagarre al primo giro. Pegoraro non rispetta la sanzione e verrà quindi escluso dall’ordine di arrivo. Nel frattempo Pollini si porta in testa “sul campo” e comanda le operazioni fino alla bandiera a scacchi. Per il “terzo posto” duellano Zanardini e Riccardo Ponzio. Il pupillo di Roberto Di Giuseppe è però destinatario di 25 secondi di penalità e quindi dovrebbe essere relegato nelle retrovie. Ad ogni modo, Zanardini precede il teramano sul traguardo; il successivo appello della squadra di Sandro Giuliani consente a Ponzio di recuperare il “bronzo” davanti a Giudice e Baiguera che è primo tra i Rookie. Ponzio così consolida la vetta del campionato su Pollini e Danny Molinaro. Sesto Hulten davanti a Scionti, Attianese che fa bottino pieno tra i Master, Gamberini e Turatello che rischia di impattare nelle barriere per un testacoda sul finale di gara, salvandosi per un soffio. Giovanni Faraonio, subentrato a Riccardo Romagnoli sulla Wolf della Costa Ovest Racing, è terzo tra i Master dietro l’etereo Castellano. Ora per il Prototipi lungo periodo di pausa fino a Settembre, con la tappa di Vallelunga a contorno del GT Endurance.

N.M.B.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin