Vuoi sentirti più felice? Per gli psicologi basta sorridere


Come diceva Jim Morrison, «la vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo». E un articolo pubblicato sull’ultimo numero della rivista Psychological Bulletin lo conferma: sorridere fa realmente sentire le persone più felici (mentre, per contro, aggrottare le sopracciglia le fa sentire più tristi e arrabbiate). Esaminando quasi 50 anni di dati riguardanti il modo in cui le espressioni facciali possono portare gli individui a provare emozioni ad esse correlate, un gruppo di ricercatori dell’Università del Tennessee e del Texas A&M ha così voluto analizzare un’idea sulla quale, per la verità, gli psicologi si trovano in disaccordo da oltre cento anni.

Reazioni emotive

«La saggezza popolare ci insegna che possiamo sentirci un po’ più felici semplicemente sorridendo – ha spiegato Nicholas Coles, dottorando in psicologia sociale all’Università del Tennessee e principale autore dello studio – ma poiché alcuni studi in passato non avevano trovato riscontri scientifici sul fatto che le espressioni facciali potessero influenzare le reazioni emotive, abbiamo quindi deciso di considerare tutte le prove». Usando una tecnica statistica nota come meta-analisi, Coles e i suoi colleghi hanno messo insieme i dati di 138 ricerche diverse, testando oltre 11.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo, e i risultati suggeriscono che le espressioni facciali hanno davvero un impatto sulle sensazioni provate dalle persone, sebbene gli effetti non siano così forti da poter essere considerati un modo per controbilanciare problemi mentali gravi quali, ad esempio, la depressione. «Abbiamo ancora molto da imparare sugli effetti del feedback facciale – ha concluso Coles – ma i risultati che abbiamo ottenuto sono eccitanti, perché forniscono un indizio su come la mente e il corpo interagiscono per modellare la nostra esperienza cosciente di emozione, avvicinandoci un po’ di più a capire come funzionino le emozioni».

14 aprile 2019 (modifica il 14 aprile 2019 | 12:29)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin