Vuoi «dominare» gli altri? Basta guardarli dal basso in alto


Da sempre si dice che guardare le persone dall’alto in basso indica un atteggiamento di superiorità. E invece no. Se si vuole davvero dominare gli altri è meglio osservarli da sotto in su. Non serve modificare l’espressione del viso, basta la posizione della testa. È quanto ha dimostrato uno studio condotto da Zachery Witkower e Jessica Tracy dell’University of British Columbia e pubblicato sulla rivista Psycological Science.

Percezione sociale

«Con questo studio abbiamo dimostrato che quando si abbassa la testa cambia il modo in cui viene percepita la faccia a prescindere dalla sua espressione e da eventuali movimenti muscolari capaci di modificare, appunto, la mimica facciale – hanno spiegato i due ricercatori canadesi -.– Questo effetto è determinato dal fatto che quando si abbassa la testa, le sopracciglia appaiono, artificialmente, abbassate e con una forma a V. E questo si tramuta, in chi le osserva, in una percezione di aggressione, intimidazione e dominio». In altre parole, anche visi neutrali, in quanto a espressione, possono provocare effetti diversi sulla percezione sociale a seconda dell’inclinazione del capo. E per percezione sociale si intende quell’insieme di processi attraverso i quali le persone si fanno un’idea dell’altro: non si tratta di vera rappresentazione della realtà, ma di interpretazione, appunto.

Avatar

I ricercatori sono arrivati a queste conclusioni attraverso una serie di analisi. La prima si riferisce a uno studio online con 101 partecipanti dove i ricercatori hanno mostrato loro una serie di avatar con espressioni facciali neutre, ma con tre diverse inclinazioni della testa: una rivolta verso il basso (di dieci gradi), una neutrale (zero gradi) e una verso l’alto (dieci gradi). E hanno domandato ai partecipanti di indicare quelle che erano più legate alla percezione di dominanza. Le risposte sono quelle che già abbiamo indicato.

Sopracciglia a V

Una seconda analisi ha voluto indagare quali erano le parti del viso più coinvolte nell’idea di dominanza. La risposta è stata appunto: la porzione della faccia attorno agli occhi e alle sopracciglia, che, come abbiamo detto, quando la faccia è inclinata verso il basso assumono una forma a V. «Insomma – concludono gli esperti – l’effetto sulla percezione sociale dell’abbassamento della testa è quello, risaputo, che si ottiene quando si abbassa un sopracciglio, con l’aiuto, in questo caso, dei muscoli facciali». E così il cerchio si chiude. Quindi, il consiglio è: o abbassate il sopracciglio (il che equivale ad alzare quell’altro!) oppure abbassate la testa, ma non gli occhi. E l’interlocutore sarà messo in difficoltà.

17 giugno 2019 (modifica il 17 giugno 2019 | 10:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/salute.xml

Autore dell'articolo: admin