Vite di un sogno postmoderno



È già da qualche anno che in Francia si fa largo un cinema fulgido, fiammante per quanto laterale – una specie di acrocoro animato da iniziati, da dei mistici scapigliati o altrimenti imbonitori della mise en scène – che si può definire «dream-cinema» oppure, per restare alla lingua d’origine, «cinéma-rêve». Un regime di sopra-realtà, di personaggi sonnambolici, lirici, vaganti come spettri in teatri di posa, in prosceni spogli, di cartone, ingombri di chincaglie, o al contrario sgangherati, furenti, ridicoli nei … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin