Vita da rider a Milano, un lavoro a tempo pieno



Sono giovani, con un’età compresa tra i 22 e i 30 anni, per la maggioranza, molti di loro sono migranti, in tanti lavorano in città ma vivono in provincia, alcuni non conoscono l’italiano. Il lavoro di consegna è la loro principale attività, la scarsa conoscenza della lingua produce non solo asimmetrie informative rispetto alle relazioni contrattuali, ma anche un abuso di posizione dominante del datore di lavoro. È il profilo dei 218 ciclo-fattorini delle consegne a domicilio (riders) che lavorano … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin