Vincent Lambert è morto | Francia


Vincent Lambert è morto nell’ospedale dove era ricoverato da tempo. È diventato, suo malgrado, simbolo della lotta per il fine vita.

Vincent Lambert

È morto Vincent Lambert, il paziente tetraplegico francese che, suo malgrado, è diventato il simbolo del fine vita in Francia. Sia per chi, come la moglie e alcuni fratelli, hanno dato battaglia per staccare la spina, dopo 10 anni di stato vegetativo, sia per chi, come i genitori e le associazioni pro vita, lottavano invece per tenerlo attaccato. A quella vita che non era più vita.

Dopo 10 anni in stato vegetativo, Vincent Lambert è morto giovedì 11 luglio, dopo che 9 giorni prima era stata decisa la sospensione dell’idratazione e dell’alimentazione per l’uomo di 43 anni vittima di un incidente stradale. Come sottolineato da Vincent Sanchez, capo del reparto di cure palliative dell’Ospedale universitario di Reims, da martedì 2 luglio erano stati interrotti i trattamenti, mentre il paziente rimaneva in sedazione profonda.

Rachel, moglie di Vincent Lambert, aveva sempre detto che lui non avrebbe voluto vivere così. Ma i genitori si sono sempre opposti, con una battaglia legale che andava avanti dal 2013 e che era stata interessata da 34 ricorsi. L’uomo, padre di un bambina nata pochi mesi prima dell’incidente, si è spento nel letto di ospedale. Anche i genitori si erano arresi alla decisione del tribunale, che ha accolto l’appello della parte di famiglia contraria all’accanimento nei suoi confronti. La madre e il padre, invece, non si sono mai rassegnati alle condizioni del figlio chiedendo che rimanesse attaccato alle macchine che di fatto lo tenevano in vita.

Una vicenda che ha riaperto un dibattito che anche in Italia divide le coscienze, tra chi è favorevole all’eutanasia e alle disposizioni anticipate di trattamento e chi è contrario.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin