vigilantes extracomunitari contro gli ambulanti abusivi


savona vigilantes africani venditori ambulanti

Il Comune di Varazze, in provincia di Savona, ha deciso di affrontare il fenomeno dei venditori abusivi in spiaggia con vigilantes extracomunitari. Sono state appositamente arruolate, infatti, tre guardie extracomunitarie, due di origini senegalesi e una marocchina, per rendere più semplice la comunicazione con i venditori che scorrazzano sulle spiagge e per “non essere accusati di razzismo”, fanno sapere gli ideatori del servizio.

L’dea è partita da una società di sorveglianza privata di Savona, che l’ha proposta all’amministrazione comunale di Varazze ottenendo risposta positiva. Secondo la ditta di sorveglianza, mentre pattugliano le spiagge con l’obiettivo di rendere più semplice la vita dei turisti, le guardie vengono spesso accusate di “accanimento contro giovani di colore che cercano solo di guadagnarsi la giornata”. Per evitare queste accuse, quindi, l’idea di utilizzare vigilantes africani, che spesso si troveranno davanti dei connazionali.

Tra le guardie arruolate per questo nuovo incarico c’è Nabil El Kamili, 38enne di origini marocchine che lavora da 9 anni con la ditta. “Sulla spiaggia varazzina faremo semplicemente rispettare la legge. Stiamo svolgendo un lavoro onesto e inviteremo i nostri connazionali a fare altrettanto”, le parole del vigilante. Come riferiscono le testate La Stampa e Il Secolo XIX, il progetto sarà finanziato dal ministero dell’Interno con i fondi stanziati per “Spiagge Sicure”. Tra le altre cose, è previsto il controllo del litorale contro gli abusivi e i cosiddetti “topi da spiaggia” sia nei giorni festivi sia nei prefestivi, con una particolare attenzione ad agosto. La squadra dei tre vigilantes sarà in spiaggia a rotazione in turni da due e dalle ore 10 alle 18.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin