Viaggio alla ricerca degli spiriti perduti della Cambogia



Le tombe senza nome a cui allude il titolo del nuovo film di Rithy Panh sono quelle dei suoi familiari e di moltissimi altri milioni di cambogiani uccisi come loro negli anni del regime dei Khmer rossi, dall’aprile del 1975, quando l’esercito di Pol Pot marciò sulla capitale Phnom Penh e conquistò il potere in Cambogia. Scuole e ospedali vennero chiusi, la moneta abolita, la cultura proibita mentre iniziava il genocidio con le deportazioni di massa dalla città alla campagna, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin