Vangelis dallo spazio e ritorno



Oggi, più che in altri periodi, l’industria discografica crea e distrugge successi in un battito di ciglia. Ed è la medesima industria che detta nuovi modi per raggiungere il massimo dei profitti preventivati come reazione alla crisi strutturale e per alcuni versi cognitiva della musica contemporanea, intesa come musica del nostro tempo e non nell’accezione colta e di genere. A tutto ciò però corrisponde una contro-reazione, proveniente peraltro da musicisti di consolidata fama e quindi sostenuti dalle medesime major, che … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin