Uno sviluppo lungo 20 anni


Come migliorare un prodotto vincente? Yamaha risponde WR450F 2019, forte dei suoi 20 anni di esperienza sui campi da gara.


Come migliorare un prodotto vincente? Domanda ostica per qualunque tecnico deputato al rinnovamento di prodotti destinati ad uso agonistico. Ma non in casa Yamaha, che ogni anno si presenta sui campi di gara sviluppando e sperimentando.Per ottenere più potenza, maggiore agilità e versatilità.

La nuovissima versione di WR450F rende omaggio alla produzione di enduro a 4 tempi avviata 20 anni fa da Yamaha. Essendo inoltre più leggero, slanciato e veloce, il nuovo modello 2019 da 450 cc mantiene inalterate le peculiarità che l’hanno resa la moto da enduro più apprezzata a livello mondiale: solidità incontrastata, affidabilità straordinaria e prestazioni eccezionali anche alle alte velocità, tutti elementi chiave che hanno fatto sì che WR450F diventasse uno dei modelli più gettonati tanto tra i piloti del circuito fast trail quanto tra i motociclisti professionisti.

Le moto da enduro Yamaha WR-F si sono dimostrate vincenti in numerose competizioni off-road organizzate in tutto il mondo: dal Campionato Mondiale Enduro FIM, alla International Six Days, passando per il Rally Dakar 2018, competizione che mette a dura prova la componentistica e l’anima stessa della moto.

Squadra che vince non si cambia? Mica tanto, perchè qui i cambiamenti sono fatti a piccoli passi, come da tradizione Yamaha. Da quando è stato lanciato nel 1998, il motore della serie WR-F è passato dai 400 ai 426 cc, mentre l’ultima generazione di motore a testa rovesciata vanta ben 450 cc di cilindrata.

La nuova versione 2019 implementa infatti una serie di migliorie tecniche prelevate a piene mani dalla YZ450F ed equipaggiato con presa d’aria, sistemi di scarico, pompa d’iniezione e mappature per l’accensione anticipata specificamente sviluppate per l’enduro, il nuovo motore 4 valvole da 450 cc con coppia elevata eroga una potenza utile lineare e dal range ampio.

Grazie alla trazione eccellente, WR450F offre prestazioni più efficaci, che consentono di registrare tempi superiori nel corso degli appositi test enduro. Risultato? Ottime prestazioni in curva e il massimo del controllo del mezzo.

Non solo meccanica pura: figlia dei tempi moderni si presenta in versione 2.0 offrendo la possibilità di configurarla via smartphone grazie all’app Power Tuner adattandola alle diverse tipologie di circuito e alle condizioni atmosferiche utilizzando il proprio smartphone associato alla Communication Control Unit, disponibile nel kit “Race” opzionale venduto separatamente.

La nuova app Power Tuner offre ai piloti WR450F la possibilità di regolare, in tempo reale, i tempi di alimentazione e di avviamento e di caricare/condividere i dati della moto, per offrire la migliore configurazione da gara. L’app gratuita Yamaha Power Tuner consente inoltre ai proprietari di registrare le informazioni di sistema e di monitorare una serie di dati, tra cui la diagnostica di manutenzione e di sistema e il tempo di utilizzo del motore.

Il comando a manubrio per la doppia mappatura del motore è stato integrato nel nuovo modello e posizionato accanto alla leva della frizione per consentire di modulare le caratteristiche dell’erogazione di potenza da parte del propulsore durante la gara. Questo comando permette infatti al pilota di selezionare una delle due mappature del motore semplicemente premendo un pulsante, per rispondere alle nuove condizioni ambientali del tracciato.

Insieme alla coppia dal range più elevato che caratterizza la nuova motorizzazione, questo pulsante sottolinea la versatilità della nuova WR450F nonché la sua capacità di adattamento. Tutto per renderla la moto da enduro perfetta sia per i piloti professionisti sia per i motociclisti che montano in sella nel loro tempo libero.

Telaio con trave bilaterale in alluminio, per una manovrabilità di precisione figlio della recente YZ450F, tuttavia più leggero e slanciato per garantire un minor affaticamento sui vari terreni da affrontare. Novità anche nel comparto sospensioni: la forcella a steli rovesciati aria olio separati KYB offre eccellenti caratteristiche di smorzamento e stabilità su ogni tipo di terreno.

Per l’ammortizzatore posteriore la nuova molla elicoidale dal diametro di 11,5 mm è più leggera della sua omologa presente nella versione MX, ed assicura una maggiore resistenza alla fatica rispetto ai modelli attualmente presenti sul mercato. Per un miglior raffreddamento e un’ammortizzazione più stabile, la capacità del serbatoio è stata aumentata di 30 cc.

Gli enduristi già alla guida di WR450F non potranno che apprezzare i sostanziali cambiamenti previsti per il 2019, mentre chi si accosta per la prima volta a un’enduro a 4 tempi Yamaha rimarrà certamente colpito dalla sua estrema ergonomia. I progettisti Yamaha hanno adattato una carrozzeria molto slanciata che risulta più simile a quella di una 250 e rende questo modello uno dei più compatti della categoria.

Tra i miglioramenti di recente introduzione la centralizzazione della massa, unita a un’impressione generale di leggerezza e agilità sottolineata dal nuovo cupolino anteriore situato più in basso e vicino al pilota, che conferisce all’insieme un aspetto da gara più marcato. Alla voce autonomia risponde il nuovo serbatoio da 7,9 litri, che non è generoso in fatto di capacità, ma fidandosi del motore non troppo assetato garantisce buone rese chilometriche. Nuovi anche i radiatori per mantenere il motore nella giusta temperatura d’esercizio ed il paramotore più funzionale garantisce maggiore protezione dagli urti.

Le altre succose novità, tutte sviluppate in ottica della massima resa sono: possibilità di smontaggio rapido della ruota anteriore dato dal nuovo posizionamento del sensore di velocità, stessa sorte toccata al filtro dell’aria, che necessita di una pulizia costante è ora allocato in una posizione meno sacrificata e più accessibile.

La frizione ora dotata di dischi ad alta resistenza termica è sviluppata per eliminare quasi completamente le fastidiose vibrazioni garantendo al tempo stesso un’affidabilità superiore. E per finire un vitino da vespa nella guida in piedi e sul guidato veloce grazie ad una sella più scavata di 2 cm nella sezione anteriore.

Nuova Yamaha WR450F: le dotazioni

Motore da 450 cc completamente rinnovato con settaggi ottimizzati, Kit “Race” opzionale con CCU che permette di controllare l’app Power Tuner. Nuovo regolatore degli assetti del motore al manubrio. Telaio leggero a doppia trave basato sul concept del modello YZ450F. Sospensioni KYB rinnovate per una guida stabile e fluida. Serbatoio carburante da 7,9 litri di forma slanciata e a massa centralizzata. Carrozzeria e faro dall’innovativo design slanciato e affilato. Robusto paramotore e sensore di velocità rinnovati. Nuovi convogliatori dei radiatori e filtro aria ad accesso facilitato. Nuova e robusta frizione, cambio a 5 rapporti lunghi

Nuovo sellino stretto, ribassato e più accessibile. Decorazioni in-mould a prova di usura.

Insomma le sue intenzioni bellicose sono chiare e dichiarate. Che la si arruoli per le estenuanti speciali nei campi di gara, o con ritmi più “blandi” a livello amatoriale, le risponde obbedisco ed in un attimo è pronta a sporcarsi.

Di Luca Protti




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin