Uno spazio d’esistenza come porta aperta



Per strada, ultima opera-libro di Guido Guidi (Mack, 2018, pp. 464, euro 60) si dischiude con una porta tenuta aperta da un pezzo di legno, uno spiraglio-impedimento alla chiusura, al buio assoluto. Questa apertura consente alla luce di sfondare la parete tra due ambienti, due spazi, due realtà, e suggerisce l’esistenza di ciò che non riusciamo a vedere, inchiodati come siamo sulla soglia, laddove non sappiamo cosa si celi all’interno, dietro la porta, e nemmeno cosa ci sia di fronte, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin