Uno sguardo scomodo per smascherare le menzogne del potere


Dal 12 aprile al 12 maggio, Il Centre Pompidou di Parigi ha celebrato la Black wave Jugoslava proiettando i ventidue film del suo principale protagonista, Zelimir Zilnik insieme a un’antologia di cinque autori: Dusan Makavejev, Aleksandar Petrovic, Kokan Rakonjac, e Zivojin Pavlovic, Ljubisa Kozomara e Gordan Mihic. Zelimir Zilnik ricevette l’Orso d’oro al festival di Berlino del 1969 con il suo primo lungometraggio. Opere giovanili (Rani radovi) non era un film perfetto, ma rappresentava esattamente lo spirito della rivoluzione che … Continua

L’articolo Uno sguardo scomodo per smascherare le menzogne del potere proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin