Un’«emergenza perenne» alimentata dalle politiche pubbliche



Può una città che praticamente dalle sue origini fino ad appena trent’anni fa si è sviluppata attorno a case abusive e vere e proprie baraccopoli andare in tilt per qualche decina di rom? Sembra questo lo scenario: le periferie romane, che così tante ne hanno viste e che da tante differenze sono attraversate, turbate dalla presenza totale di poco più di 4 mila rom e sinti, per la maggioranza bambini e minori, che vivono in sedici insediamenti riconosciuti e dal … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin