Una falla in FaceTime consentiva di vedere il proprio interlocutore prima che rispondesse


bug face time apple

 Afp




A causa di una falla nel sistema di videochiamate di Apple, FaceTime, era possibile sentire e vedere il proprio interlocutore prima che questo accettasse la chiamata. La falla, temporaneamente risolta con il blocco delle videochiamate di gruppo – alla base del problema – potrebbe essere stata presente fin da ottobre, quando è stata rilasciata la versione 12.1 del sistema operativo iOS. Apple ha confermato di aver preso in carico la risoluzione del problema e che rilascerà un aggiornamento “entro una settimana”.

Nessun software è perfetto, ed è per questo che esistono gli aggiornamenti. Tuttavia, il bug di iOS grazie al quale è possibile ascoltare una persona anche se questa non risponde, è uno importante. Ancora non si sa con precisione da quando la falla era aperta sugli iPhone, ma non è possibile escludere che qualcuno l’abbia scoperta e se ne sia servito prima che diventasse di dominio pubblico. Nel più banale degli scenari, mentre riceviamo una telefonata potremmo commentare a voce alta che non vogliamo parlare con chi ci sta chiamando. Il tipo di frasi che non vorremmo sentissero all’altro capo del telefono.

Per sfruttare la vulnerabilità, prima che Apple bloccasse le videochiamate di gruppo, era sufficiente avviare una telefonata e aggiungere se stessi ai numeri da chiamare. Da quel momento l’iPhone avrebbe interpretato la chiamata come una videoconferenza, trasmettendo l’audio proveniente da tutti i partecipanti, compresi quelli che non avevano risposto. Ulteriori prove hanno dimostrato che premendo il tasto power o il volume senza rispondere, l’inconsapevole interlocutore avrebbe avviato a sua insaputa anche la trasmissione del video. Prove indipendenti del bug sono state condotte da The Verge, Buzzfeed e 9to5Mac.

MacRumors ha verificato che il bug funzionava anche nelle chiamate tra un iPhone e un Mac, con la differenza che in questo scenario il telefono squilla più a lungo, consentendo finestre di ascolto non autorizzato più ampie. Agi ha potuto verificare che le videochiamate di gruppo sono al momento disabilitate.

A giorni i possessori di un iPhone dovrebbero ricevere la notifica che segnala la disponibilità di un nuovo aggiornamento, altamente consigliato se non si vuole rischiare di trasmettere voce e video per sbaglio. Mentre i più premurosi potrebbero voler disattivare già da subito le chiamate FaceTime sul proprio dispositivo ed evitare brutte sorprese.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin