Una donna maya trasforma le minacce in opportunità



Juana indossa una tunica fucsia di spesso cotone, con un intreccio di disegni colorati della tradizione maya ixil. «Queste stoffe le produciamo con la cooperativa. Superare la dipendenza economica è un primo passo per l’emancipazione della donna». Il bianchissimo sorriso illumina il viso anche quando parla delle compagne assassinate per il loro impegno sociale. Juana Bacà Velasco è presidente di Asoremi (Asociasion Red de Organizaciones de Mujeres Ixhiles) e direttrice della Defensoria de la Mujer I’X, casa d’accoglienza di Nebaj, … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin