Un infiltrato nelle rovine dell’antico futuro


Una società devastata, una città fantasma affollata da baby-soldato, relitti umani e uccelli mutanti, gabbiani obesi, cornacchie mostruose, civette e polli, corvi che parlano come fossero uomini. E poi misteriosi viaggi in tram spettrali, illuminati da una strana luna che invia dall’alto una luce per nulla benevola su un mondo afoso e soffocante, allucinato e angoscioso, collocato non si sa bene quanto nel futuro, comunque in un tempo la cui lontananza dal nostro va misura in centinaia di anni, un … Continua

L’articolo Un infiltrato nelle rovine dell’antico futuro proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin