Ue: Juncker, progetto di pace; no nazionalismo che cerca colpevoli



L’Europa “è un progetto di pace”, “diciamo sì al patriottismo, ma diciamo no al nazionalismo che cerca colpevoli anzichècercare soluzioni”. E’ uno dei passaggi dell’intervento sullo Stato dell’Unione che il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, sta pronunciando dinanzi alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. Juncker ha premesso che l’attuale Commissione “e’ un episodio, un breve momento nella lunga storia dell’Unione europea”. “Lavoreremo nei prossimi mesi per garantire che la nostra imperfetta Unione europea diventi ancora piu’ perfetta giorno dopo giorno”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin