Tumori in Italia | Spese


Quanto spendono di tasca loro i pazienti italiani che soffrono di tumore? Le stime parlano di 5 miliardi di euro all’anno.

Tumori

Qual è la spesa dei pazienti italiani che devono affrontare un tumore? Quanto tirano fuori dalle tasche ogni anno tra visite mediche, trattamenti e altro? Secondo le più recenti stime una cifra altissima, pari a circa 5 miliardi di euro. Il Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici, giunto alla sua 11esima edizione, è stato presentato in Senato in occasione della Giornata nazionale del malato oncologico. Gli italiani ogni anno spendono di tasca propria quasi 5 miliardi di euro.

I malati di tumore in Italia sono quasi 3.300mila. Rica 700mila sono in trattamento. Secondo la FAVO per questi pazienti il Sistema Sanitario Nazionale spende il 14% della spesa sanitaria complessiva, circa 16 miliardi di euro il dato stimato al 2018. L’impegno pubblico è evidente, ma spesso chi soffre di cancro deve purtroppo fare i conti con spese che non sono coperte o per sopperire a possibili mancanzi di tipo medico o di tipo assistenziale.

Il report ci informa che le spese maggiori sono quelle destinate alle visite mediche (1,1 mld) e a trasporti e soggiorni in luoghi di cura che magari sono lontani dal proprio domicilio (1,5 mld). Le voci che seguono sono quelle relative ai farmaci (808 milioni) e agli interventi ricostruttivi (425 milioni).

La Favo ha condotto un’indagine che svela nel dettaglio quanto spendono i malati. Sono stati intervistati 1200 malati e 1200 caregiver. Il 57,5% dei malati, circa 1milione e 900 mila pazienti affetti da cancro, ha speso in media 406 euro l’anno per visite e accertamenti diagnostici. Il 39,3%, circa 1 milione e 300mila malati, ha speso per i trasporti in media 797,5 euro. Il 15,7%, 518mila malati, ha tirato fuori per vitto e alloggio in media media 1.180 euro in un anno e il 4,9% (pari a quasi 162mila malati) ha speso in media 2.603,5 euro a prestazione per la chirurgia ricostruttiva.

Foto iStock


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin