Tu vuo’ fa’ l’americano


Nel 1976 qualcuno pensò che il clamoroso successo di Lucio Battisti in Italia fosse esportabile anche nel proibitivo mercato discografico anglosassone, statunitense in particolare. Il cantante si trasferì quindi agli studi Rca di Hollywood per incidere un disco pensato per conquistare gli ascoltatori d’oltreoceano. L’idea di fondo era quella secondo cui le canzoni che Battisti aveva scritto con Mogol avrebbero potuto funzionare da quelle parti solo se lui le avesse ricantate in inglese. SULLA SPIAGGIA Le ingessate traduzioni letterali dei … Continua

L’articolo Tu vuo’ fa’ l’americano proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin