Troppi silenzi, pubblici e privati



Violentano e uccidono. Gli stupri di cui si ha notizia avvengono per strada, i femminicidi quasi sempre tra le mura domestiche. «Il boia – si leggeva negli striscioni della grande manifestazione dei collettivi femministi e lesbici del 2007- ha le chiavi di casa». Gli aggressori sono uomini di cui generalmente si dice che abbiano condotto una vita normale fino al giorno in cui – spesso a seguito di una separazione-hanno impugnato un’arma. Vittime: una moglie, una fidanzata, un’amante. Nel corso … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin