«Triplete» Usa per la Jaguar I-Pace


E’ una stagione d’oro per la Jaguar I-Pace.Dopo aver conquistato al Salone di Ginevra il titolo di European Car of Year, la prima Suv elettrica della Casa inglese stata la grande protagonista dell’atto finale dei World Car Awards 2019 che si svolto durante il Salone di New York. Per la I-Pace un trionfo: World Car of the Year (ossia la migliore auto in assoluto del premio), World Car Design e World Green Car.

Ian Callum, capo del design Jaguar, ritira il premio
Ian Callum, capo del design Jaguar, ritira il premio Car of the year 2019 al Salone di Ginevra

Nei quindici anni del concorso nessun modello aveva mai ottenuto tre riconoscimenti nella stessa edizione ma evidentemente la giuria composta da 86 giornalisti del settore automotive – provenienti da 24 paesi e 5 continenti – l’ha considerata la pi completa tra le dieci finaliste. Le altre erano Audi e-tron (seconda in classifica), Bmw Serie 3, Ford Focus, Genesis G70, Hyundai Nexo, Mercedes-Benz Classe A, Suzuki Jimny, Volvo S60/V60 (terza) e Volvo XC40.

Se il successo tra le auto ‘green’ era scontato alla luce di quello assoluto, colpisce sicuramente il sigillo per il design. E’ il terzo consecutivo per il gruppo Jaguar-Land Rover che si era imposto nel 2018 con Velar e nel 2017 con la F-Pace: se si aggiungono quelli del 2013 con la F-Type e del 2012 con la Evoque, un primato assoluto. Legittima la soddisfazione di Ian Callum, che ha ritirato i tre premi sul palco . “Sono felicissimo, ma onestamente me l’aspettavo – ha dichiarato il Jaguar Director Design – il nostro team ha lavorato tantissimo su questo progetto e i risultati si vedono. Devo ammettere che i veicoli a propulsione elettrica sono molto stimolanti per un designer, perch consentono una visione diversa da quella a cui eravamo abituati da quanto abbiamo iniziato questo lavoro. E penso che siamo all’inizio di un processo affascinante”.

Nelle altre categorie del premio si sono imposte la Audi A7 Sportback (World Luxury Car), la Suzuki Jimny (World Urban Car) e la McLaren 720S (World Performance Car), Sergio Marchionne, scomparso nel luglio 2018, stato ricordato sul palco per il World Car Person of the Year, che peraltro gli era gi stato assegnato all’ultimo Salone di Ginevra. L’unica nota tricolore – per quanto triste – in una manifestazione che tra i 28 modelli finalisti ha annoverato 11 tedeschi, sei sudcoreani, quattro britannici, due giapponesi, due svedesi, uno francese (Citroen C5 Aircross) e uno spagnolo (Seat Arona). Non un buon segnale, anzi.

8 maggio 2019 (modifica il 8 maggio 2019 | 14:34)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin