Tria: "Le regole Ue vanno riviste:<br> non consentono interventi anti-crisi"


Giovanni Tria su regole UE

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria oggi è stato a Tor Vergata per l’inaugurazione dell’anno accademico e ha parlato anche delle norme europee che, secondo lui, sono state “approvate in fretta” ormai “quasi un decennio fa” e possono funzionare nei periodi di crescita, ma non in quelli di crisi, perché “non rispondono all’esigenza di far fronte al veloce rallentamento” che è attualmente in corso in tutta l’Eurozona.

Secondo Tria, dunque, le regole devono essere riviste in quanto esse non permettono “di tenere conto della mutevolezza delle condizioni economiche” e quindi “impediscono aggiustamenti discrezionali delle politiche finendo con l’agire in direzione prociclica se non strutturalmente deflattiva”.

Insomma, il titolare del MEF ritiene che l’UE non debba pensare solo alle regole fiscali e ai tecnicismi, ma deve puntare “a qualcosa di più grande” per ridare fiducia e affrontare i momenti di crisi. Tria ha poi spiegato meglio:

“Quello che sto suggerendo non è non avere regole, ma che nelle politiche economiche i tecnicismi non dovrebbero avere lo stesso peso politico delle ragioni fondamentali del cooperare tra nazioni”

Inoltre ha aggiunto che per ricostruire la fiducia bisogna prima “guardare perché stiamo insieme e poi guardare se l’architettura risponde efficacemente”, ma, ha detto il ministro, “oggi avviene il contrario”.

Tria ha anche parlato del periodo in cui sono state serrate le trattative tra Italia e Ue per la legge di bilancio è ha detto:

“Sembrava che l’Italia volesse mettere in discussione le regole tecniche e addirittura la moneta unica, come se l’unico motivo per stare insieme fosse il rispetto delle regole fiscali. Ma il progetto europeo ha bisogno di puntare a qualcosa di più grande, giocando un ruolo decisivo per una globalizzazione sostenibile”

PROSEGUI LA LETTURA

Tria: “Le regole Ue vanno riviste:
non consentono interventi anti-crisi” é stato pubblicato su
Polisblog.it alle 14:55 di Friday 22 February 2019


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin