Traumi tartarughe


Ecco quali sono le lesioni traumatiche che più di frequente vediamo nelle nostre tartarughe.

Tartaruga sottosopra

Una delle cause più frequenti che portano le nostre tartarughe ad essere visitate dal veterinario sono di sicuro i traumi. Di solito li si vedono di più nelle tartarughe di terra, vittime involontarie di auto, motorini, falciatrici, ma anche nelle tartarughe d’acqua si possono vedere lesioni traumatiche. Comuni a entrambe sono le lesioni da caduta dall’alto o da morsi, in questo caso da parte di altre tartarughe, di cani o anche di topi. Vediamo dunque i tipi di traumi nelle tartarughe più frequenti, sia in testa che sul corpo.

Traumi nelle tartarughe: fratture del carapace e piastrone

Una lesione frequente è la frattura del carapace. Può capitare a causa di un’auto o di una moto quando attraversano la strada se sono libere in natura o anche nel nostro giardino di casa quando fuggono dal recinto e finiscono accidentalmente sotto le ruote della nostra auto mentre parcheggiamo. Ma anche morsi di cani o altri animali, cadute dall’altro o tosaerba possono provocare fratture a carapace e piastrone.

Se notate una frattura nel carapace o sul piastrone della tartaruga, non temporeggiate e portatela subito dal veterinario. Non guarirà da sola e la tartaruga prova dolore, anche se non ve lo mostra. Il rischio è quello soprattutto delle infezioni, quindi il vostro veterinario esperto in esotici provvederà prima a rimuovere l’eventuale infezione e poi a riparare la frattura. Attenzione anche alle fratture profonde che mettono in contatto l’interno della tartaruga con l’esterno e il sempre rischio di miasi.

Traumi nelle tartarughe: fratture della ranfoteca e lesioni del muso

La ranfoteca delle tartarughe è spesso soggetta a fratture che sono ostiche da trattare. Questo perché non solo potrebbe essere difficoltoso ricostruire la parte e la guarigione richiedere molto tempo, ma anche perché la tartaruga in questo lasso di tempo deve mangiare. A volte fratture della ranfoteca capitano quando si cerca di nutrire forzatamente o di aprire con forza il becco della tartaruga, manovra non sempre semplice perché se ci si mette troppa energia si rischiano delle fratture.

Il vostro veterinario esperto di esotici provvederà a curare eventuali ferite e sovrinfezioni batteriche e poi a riparare la ranfoteca là dove sia possibile.

Traumi nelle tartarughe: fratture degli arti

Tecnicamente anche nelle tartarughe si possono vedere fratture degli arti. Le cause sono sempre le medesime di cui sopra, solo che a seconda della gravità della frattura bisogna valutare come procedere: nei casi gravi potrebbe essere necessaria anche l’amputazione.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin