Tra muri e tunnel, la calma spettrale del confine più caldo



Su un piccolo belvedere ai margini del villaggio meridionale di Al Odaisseh, al confine con Israele, l’atmosfera è estraniante: nello stesso spazio convivono la tensione palpabile, con lo sguardo nervoso dei soldati est-asiatici dell’Unifil che pattugliano la zona, e la goliardia di alcuni abitanti locali, che arrivano sul posto per farsi i selfie. La grande scritta colorata «I love Odeisseh», su una impalcatura montata sul belvedere, rende tutto più surreale. Tutti guardano nella stessa direzione: a dieci metri due membri … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin