Torino, progettavano omicidi col veleno: 4 arresti


casapound

Quattro giovani di età compresa tra i 20 e i 24 anni, legati all’ambiente dell’estrema destra torinese, sono stati arrestati dai carabinieri del reparto anticrimine di Torino mentre erano in procinto di avvelenare due persone, due rivali in amore, con del veleno, la famosa ricina vista più volte nella serie televisiva Breaking Bad, che il gruppetto era riuscito a produrre in un garage partendo dai semi del ricino.

I quattro, stando a quanto si è appreso, volevano uccidere due ragazzi la cui unica colpa era quella di essere fidanzati con altrettante ragazze di cui gli indagati si erano invaghiti. Un primo tentativo era già stato fatto nel novembre dello scorso anno, quando una delle due potenziali vittime era stata avvelenata durante una festa di Casapound in un locale di Torino.

In quella occasione la ricina era stata versata nel bicchiere di vodka della vittima, ma il giovane se l’era cavata con forti mal di testa e attacchi di vomito. Da lì l’idea di aumentare la dose e tentare un nuovo approccio: realizzare un’arma grazie alla stampa 3D e affidare ad un ragazzino di 11 anni il compito di colpire le due vittime con la ricina, non è chiaro con che modalità o tempistiche.

Uno dei quattro aveva acquistato online i pezzi per montare la pistola ed è questo particolare che ha fatto insospettire gli inquirenti, che hanno effettuato un controllo e scoperto il piano del gruppetto.

I quattro sono stati arrestati all’alba di oggi con l’accusa di produzione e detenzione di aggressivo chimico, tentato omicidio aggravato e continuato, tentata fabbricazione di arma da fuoco clandestina.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin