Theresa May apre a un emendamento su un secondo referendum


Tuttavia resta contraria alla consultazione popolare.

Theresa May ieri ha tenuto un discorso al centro Price Waterhouse Cooper, vicino Westminster, per lanciare la sua ultima offerta, altrimenti la Brexit è definitivamente in pericolo e per la prima volta ha aperto alla possibilità di un secondo referendum, soluzione cui è stata sempre contraria. Ma attenzione, in realtà la Premier britannica ha semplicemente proposto ai parlamentari di votare sugli emendamenti su un secondo referendum.

A quel punto se la Camera dei Comuni approvasse una nuova consultazione popolare, scatterebbe il compromesso per cui i deputati dovrebbero scrutinare il suo piano, quello che è già astato bocciato più volte. May ha anche proposto una specie di unione doganale temporanea fino a quando non sarà finalmente risolta la questione del confine irlandese, che è la più spinosa e sta di fatto bloccando la Brexit.

Alla proposta di Theresa May è comunque già arrivato il secco no del leader dell’opposizione Jeremy Corbyn, il quale ha definito l’accorso “riciclato”, “rimasticato” e perciò non soddisfacente. Ma anche i conservatori sembrano nettamente contrari alla proposta della Premier, visto che sono fermamente contrari sia all’unione doganale sia a un secondo referendum. Insomma, la situazione è ancora in stallo e, anzi, questa apertura di May sul referendum potrebbe anche portarla alle dimissioni.

Theresa May emendamento su secondo referendum


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin