Teresa de Keersmaeker e l’arte dell’incontro



Cosa ci spinge a vedere titoli rimessi in scena dopo dieci, trenta, cento anni dalla creazione originaria? L’interesse per il repertorio del balletto o della danza del XX secolo ha senz’altro ben poco a che fare con una concezione museale dell’arte coreutica. Ogni volta si è incuriositi da come entreranno nell’opera gli interpreti di oggi, dalla relazione creativa tra chi rimonta un titolo e i nuovi corpi, da cosa quello stesso titolo rinato nel nostro tempo solleciti nello spettatore. Una … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin