Temperature artiche negli Stati Uniti: 8 morti



Gli Stati Uniti stanno facendo i conti con un’ondata di freddo e gelo come non se ne vedevano da anni, un vortice polare che si è abbattuto con prepotenza sulla zona nord-occidentale del Paese e sta paralizzando tutto.

A Chicago il termometro è arrivato a toccare i 30 gradi sotto zero, mentre nel North Dakota si è arrivati addirittura a -37 gradi. Questo vento glaciale sta coinvolgendo circa 250 milioni di cittadini statunitensi e la situazione non è migliore per chi risiede invece più ad ovest, dove le temperature non hanno toccato questi minimi, ma nelle prossime ore sono attese abbondanti nevicate che rischiano di mettere in ginocchio la popolazione.

L’allerta è altissima nelle zone più colpite e il servizio meteorologico nazionale ha invitato tutti a rimanere chiusi in casa, al caldo. Anche soltanto 10 minuti all’esterno potrebbero provocare gravi conseguenze ed è proprio per questo motivo che le scuole e università, così come uffici e molti negozi sono chiusi al pubblico e lo stesso vale per altri luoghi pubblici. Il servizio postale USA ha sospeso le consegne in 10 Stati, così come lo hanno fatto altri servizi di consegna.

Entro il fine settimana, secondo le previsioni meteo, almeno altri 20 milioni di cittadini del MidWest dovranno fare i conti con temperature di oltre 27 gradi sotto zero. Già in queste prime ore di gelo artico si sono registrati 8 decessi e si teme che il bilancio sia destinato ad aggravarsi ulteriormente.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin