Taranto nel disastro sociale e ambientale del profitto


Luglio 1960: sono i giorni della rivolta di Genova per impedire il congresso neofascista autorizzato dal governo Tambroni; degli scontri di piazza, e dei morti, di Reggio Emilia, Palermo, Licata, Catania; delle manifestazioni di massa che finalmente costringeranno il governo alle dimissioni. Nella memoria operaia di Taranto di quei fatti non c’è traccia, a differenza di un altro luglio, quello del 1948, quando in seguito all’attentato a Togliatti, gli operai compatti si riversarono nelle strade in un’imponente manifestazione che raggiunse … Continua

L’articolo Taranto nel disastro sociale e ambientale del profitto proviene da il manifesto.


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin