Taranto, contestazione contro i deputati M5S


Il Movimento 5 Stelle sta perdendo consensi. I sondaggi lo confermano da un po’ e i repentini cambi di idea su alcuni punti cardine della campagna elettorale hanno contribuito e stanno contribuendo a far cambiare opinione a migliaia di cittadini che li avevano votati da una parte all’altra dell’Italia.

Uno dei casi senza dubbio più eclatanti è legato all’Ilva di Taranto, al centro della campagna elettorale dei politici locali del Movimento 5 Stelle, che avevano fatto della chiusura dell’Ilva uno dei punti cardine. Le cose, come sappiamo, sono andate diversamente e i tanti che avevano votato M5S proprio per questo motivo non hanno digerito quel tradimento.

Oggi, in occasione dell’incontro di alcuni deputati del Movimento 5 Stelle – Giovanni Vianello, Gianpaolo Cassese e Anna Macina – per un dibattito sulle ultime misure varate dal governo gialloverde, come reddito di cittadinanza e quota 100, un gruppetto di cittadini e ambientalisti ha contestato i politici riunitisi a Taranto ricordando loro le promesse fatte in campagna elettorale e non mantenute:

Traditori, vergogna, siete morti a Taranto! Ci avere preso in giro tutti. Siete venuti a parlare di chiusura davanti alla fabbrica. Poi vi siete alleati con Salvini e dite che è colpa del Pd se la fabbrica continua a produrre. Siete spariti da Taranto e ora sparirete anche da Roma.

Per placare gli animi è dovuta intervenire la Digos e la situazione è tornata alla normalità, anche se il malcontento tra gli elettori di M5S in Puglia è alle stelle.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin