Strazio di vite che non trovano le giuste parole



Il sipario è aperto, ma un’altra parete velata nel punto del «fondale» prova a nascondere le cinque figure che si manifesteranno sul palcoscenico dell’Argentina. Una sfocatura di immagine che subito richiama i fotogrammi iniziali di Deserto rosso, il film di Antonioni preso a pretesto, sminuzzato e interiorizzato da Daria Deflorian e Antonio Tagliarini per raccontare la mortificazione della realtà: allontanata e negata, resa intangibile, irrappresentabile in questo nostro presente immodificabile. Un’iperbole di sottrazioni e appiattimenti per lasciare Quasi niente (in … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin