sopralluogo in palestra, c’è un sospettato



Potrebbe risolversi a breve il giallo legato alla morte della 39enne Maria Tanina Momilia, trovata senza vita ieri mattina in un canale di bonifica a Fiumicino con alcune ferite alla testa. La Procura di Civitavecchia e i carabinieri hanno puntato i sospetti su una persona che, stando ai contatti emersi dal cellulare e dalle testimonianze acquisite in queste ore, la donna era solita frequentare. Gli investigatori hanno anche effettuato un sopralluogo presso una palestra. La sensazione è che a breve possa essere iscritto il nome del sospettato sul registro degli indagati. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin