Skoda Kodiaq: ecco la sportiva VSR


La Skoda Kodiaq fa poker: sono quattro le versioni. Dalla Sportline, che rappresenta la scelta più equilibrata per chi è attento al rapporto tra quanto si spende per quello che si compra, alla 7Tech, nata di recente da una ricerca che ha esaminato gli accessori più richiesti dai clienti per personalizzare la Suv boema e li ha messi tutti insieme su questa versione. E poi c’è la Scout, con tante soluzioni utili e intelligenti studiate per favorire chi si muove sovente in fuoristrada. Ultima novità, la più performante, destinata ai piedi pesanti, griffata per la prima volta Vrs, acronimo di Vittoria, scritto in rosso, Rally Sport, un chiaro riferimento ai successi nel mondiale rally, la vettura protagonista di questo servizio.

La prima Suv high-performance della casa boema sottolinea le sue ambizioni dinamiche e la sua sportività con numerosi accenti neri. Dalla sontuosa griglia del radiatore nero brillante, ai mancorrenti sul tetto, dai telai dei finestrini agli specchietti retrovisori esterni. La parte posteriore si caratterizza per i due terminali di scarico visibili sotto i paraurti.

La Kodiaq Vrs è la prima Skoda dotata di serie di cerchi in lega design Xtreme da 20 pollici di diametro, che mostrano con un certo vanto le pinze dei dischi freni, maggiorate e chiaramente visibili. Lo stile, insomma, è emozionante e sportivo, cioè il risultato dell’abbinamento tra linee eleganti e la tipica robustezza delle Suv. Con alcuni dettagli top, come le pinze freno rosse.

Dietro al volante c’è il Virtual Cockpit, il cruscotto con un look carbonio e tecnologia Tft, che può essere impostato con cinque scenografie diverse privilegiando quello di cui si ha bisogno: la navigazione o altre informazioni in risalto. Per esempio, la visualizzazione nella modalità layout sportivo proietta il contagiri e la velocità al centro dello schermo.

La Kodiaq Vrs monta il motore Diesel più potente mai prodotto dalla casa di Mladá Boleslav. Il quattro cilindri Tdi sviluppa, grazie alla sovralimentazione biturbo, una potenza di 240 cv con una cilindrata di 2.0 litri e scarica sulle ruote una coppia massima di 500 Nm. Risultati: 221 km/h di velocità massima, zero-cento in 6,9 secondi.

Un’altra novità esclusiva riguarda il Dynamic Sound Boost. Questo sofisticato sistema utilizza i dati dell’elettronica di comando del motore per variare e amplificare il rombo del quattro cilindri secondo il profilo di guida scelto. Il risultato è un’esperienza acustica emozionante che tuttavia può essere spenta quando le condizioni non sono adatte.

Già prima del lancio sul mercato, Kodiaq Vrs ha dimostrato di essere in grado di reggere il confronto con altre Sport utility anche sul circuito più impegnativo del mondo. Sabine Schmitz, pilota del Nürburgring, ha stabilito infatti il record sul giro per una Suv a sette posti nella leggendaria Nordschleife al volante di una Kodiaq Vrs nella versione a sette posti. Tempo: 9 minuti 29 secondi 84 centesimi.

La Kodiaq Vrs è disponibile a 5 o 7 posti e offre di serie i gruppi ottici in tecnologia full-Led, il navigatore satellitare Amundsen e i servizi Skoda Connect e Infotainment Online. Inoltre monta il cambio automatico a 7 rapporti ed è equipaggiata con la trazione integrale 4×4 a controllo elettronico. Di serie anche le sospensioni intelligenti Dynamic Chassis Control. Prezzo: 48.900 euro.

18 febbraio 2019 (modifica il 18 febbraio 2019 | 16:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Pagina Ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Autore dell'articolo: admin