Skoda, all’Adriatico Scandola torna all’assalto


Il veronese atteso al riscatto dopo tanta sfortuna

Dopo la sfortuna patita lo scorso Luglio al Rally di Roma Capitale tra toccate e problemi meccanici Umberto Scandola e Guido D’Amore tornano nel Campionato Italiano Rally con la penultima prova stagionale in programma questo weekend sugli ostici sterrati marchigiani del Rally dell’Adriatico. La corsa è a coefficiente 1.5 e quindi assegna punteggio maggiorato, e di fatto è una ghiotta opportunità per Scandola per accorciare le distanze nei confronti del leader di campionato Paolo Andreucci, che a Roma ha fallito una buona opportunità per chiudere in anticipo i giochi per il titolo picchiando a poche speciali dalla conclusione con la sua 208 T16 R5. La Skoda Fabia R5 si è sempre dimostrata particolarmente performante sullo sterrato e nelle ultime cinque edizioni dell’Adriatico ha sempre conquistato la vittoria. Scandola intende allungare la striscia vincente e mantenere i giochi per il titolo CIR 2018 aperti fino al casalingo Rally Due Valli. Attenzione però alla concorrenza delle numerose Ford Fiesta tra cui quella di Simone Campedelli, ancora in corsa per il titolo italiano. In più correranno anche alcuni ospiti stranieri come Eerik Pietarinen con la Peugeot 208 T16 R5 ed Emil Lindholm con la Hyundai i20 R5. La corsa partirà domani alle 13.31 da Cingoli e, a differenza di molte delle gare del CIR 2018, sarà sulla distanza di due giorni chiudendosi nel tardo pomeriggio di sabato 22 Settembre.

N.M.B.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin