Si procuravano fratture con pesi da palestra per truffare le assicurazioni


truffa assicurazioni

(Agf)


Polizia




Mutilazioni per truffare le assicurazioni. Vasta operazione della Polizia di Stato di Palermo denominata “Tantalo bis” in esecuzione del fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura di Palermo. L’operazione è volta a disarticolare una pericolosa organizzazione criminale dedita alle frodi assicurative realizzate attraverso le mutilazioni di arti di vittime compiacenti.

Le indagini degli agenti delle Squadre Mobili di Palermo e Trapani hanno permesso di scoprire numerosi episodi criminosi in frode alle compagnie assicurative. Decine le persone destinatarie del provvedimento tra cui un avvocato che curava la parte legale di molti dei falsi sinistri. Centinaia risultano inoltre essere le persone indagate. L’associazione criminale ha evidenziato la particolare cruenza dei suoi componenti che, per procurare delle fratture che spesso costringevano anche per lunghi periodi all’uso di stampelle e sedie a rotelle, scagliavano pesanti dischi di ghisa sugli arti delle vittime come quelli utilizzati nelle palestre.

Importanti per il buon esito delle indagini le dichiarazioni rese alla Procura da parte di alcuni collaboratori. Si tratta di soggetti arrestati nell’ambito dell’operazione Tantalo dello scorso anno, che hanno deciso di collaborare dopo l’arresto.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin