“Sgombereremo la baraccopoli di San Ferdinando”


Il ministro dell’Interno illustra le misure che saranno prese dopo la morte del giovane senegalese.

Matteo Salvini su baraccopoli di San Ferdinando

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è intervenuto per commentare la tragedia avvenuta la scorsa notte nella tendopoli di San Ferdinando, in provincia di Reggio Calabria, dove un giovane senegalese di 29 anni, Moussa Ba (noto anche come Aldo Diallo), ha perso la vita in un incendio scoppiato a causa del fuoco acceso per riscaldarsi.

Il vicepremier e responsabile del Viminale ha commentato:

“Sgombereremo la baraccopoli di San Ferdinando. L’avevamo promesso e lo faremo, illegalità e degrado provocano tragedie come quella di poche ore fa. Per gli extracomunitari di San Ferdinando con protezione internazionale, avevamo messo a disposizione 133 posti nei progetti Sprar. Hanno aderito solo in otto (otto!), tutti del Mali. E anche gli altri immigrati, che pure potevano accedere ai Cara o ai Cas, hanno preferito rimanere nella baraccopoli. Basta abusi e illegalità”

Intanto nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la sede del Comune di San Ferdinando che è stato convocato questa mattina presto dal prefetto di Reggio Calabria Michele Di Bari, è stato già studiato un piano per il trasferimento dei migranti presenti nella baraccopoli delineando una strategia di accoglienza diffusa su tutto il territorio della Piana.

La Regione Calabria ha manifestato la sua disponibilità a contribuire alla soluzione del problema con strumenti che incentivino le locazioni, tra cui la creazione di un Fondo di garanzia per i proprietari che mettono a disposizione un proprio immobile in locazione e anche l’investimento di risorse finanziarie per ristrutturare beni del patrimonio pubblico o beni confiscati.

Appena saranno espletate le necessarie verifiche di legge i migranti della tendopoli di San Ferdinando saranno trasferiti. Intanto non è stata esclusa dal prefetto l’ipotesi della natura dolosa dell’incendio di stanotte.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin