Serraj crea forza di difesa per impedire scontri a Tripoli


Il governo di Accordo Nazionale libico ha deciso la creazione di una forza di difesa congiunta che proteggerà le aree a sud della capitale Tripoli, dove dal 4 settembre è in vigore una fragile tregua dopo i combattimenti tra milizie rivali. Ad annunciarlo è stato il ministro della Difesa dell’esecutivo riconosciuto dalla comunità internazionale, il generale Osama al-Juwaili, a cui è stato affidato il comando della forza che sarà composta da tre battaglioni di fanteria leggera, comprese alcune unità dipendenti dal ministero dell’Interno. Un battaglione sarà composto da soldati provenienti dal distretto militare occidentale, il secondo con uomini del distretto militare centrale e il terzo formato da unità dell’antiterrorismo. Lo schieramento agirà come una forza di interposizione tra le milizie rivali, fornirà protezione alle squadre di monitoraggio del cessate il fuoco e identificherà le parti in conflitto offrendosi come mezzo di comunicazione tra le milizie per evitare ulteriori scontri.
 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin