Scontri a Napoli tra polizia e disoccupati prima del comizio di Zingaretti


La manifestazione promossa dal Comitato 7 novembre è degenerata.

Scontri a Napoli prima di comizio di Zingaretti

Nel tardo pomeriggio di oggi, lunedì 29 aprile 2019, a Napoli, in via Chiaia, ci sono stati dei violenti scontri tra i disoccupati del Comitato 7 novembre e la polizia. In pratica, presso il teatro Sannazaro era atteso il segretario del PD Nicola Zingaretti per aprire la campagna elettorale in vista delle elezioni europee del 26 maggio prossimo. Fuori dal teatro è andata in scena la manifestazione promossa dal movimento di disoccupati, che da anni protestano per chiedere lavoro e attaccano il governo della Regione Campania che è affidato a Vincenzo De Luca del PD.

I disoccupati, sotto la pioggia battente, hanno urlato slogan contro il PD, poi si sono avvicinati sempre di più agli agenti in assetto antisommossa e a un certo punto è scattata la rissa. La scintilla pare sia stato il gesto di uno dei manifestanti che ha strappato un manifesto del PD affisso all’ingresso del Teatro. Gli avrebbe risposto, forse con insulti, un militante Del e da lì la situazione è degenerata, da entrambe le parti sono state alzate le mani e il gruppo di disoccupati ha toccato più volte la barriera della polizia. Gli agenti hanno risposto con la carica e i manganelli.

Per ora si contano almeno quattro feriti, di cui tre manifestanti che hanno avuto bisogno di essere trasportati in ospedale, e sei contusi tra manifestanti e agenti di polizia. Un fotografo è stato colpito a un polso. Ora via Chiaia è stata presidiata da entrambi i lati e Zingaretti e De Luca sarebbero entrati da un altro ingresso.


Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin