Scomparso in Germania, viene ritrovato cinque mesi dopo nell’aeroporto di Fiumicino


scomparso in germania ritrovato a fiumicino


Più di cinque mesi lontano da casa, parte dei quali passati come senza fissa dimora all’aeroporto di Fiumicino. Ma ieri Andrè G., ufficialmente “scomparso” dall’8 gennaio scorso, è tornato in Germania, in compagnia della mamma e della zia.

Storia singolare, ma per fortuna a lieto fine, quella di questo 36enne allontanatosi da casa nel novembre 2018 e di cui i familiari non avevano più notizie dall’inizio dell’anno, data dell’ultimo contatto telefonico. Da allora, di lui più nessuna traccia, nemmeno dopo che ad occuparsene era stata la storica trasmissione di Raitre, “Chi l’ha visto?”. La svolta, recente, quando ai suoi congiunti è arrivata voce che l’uomo ‘vivesse’ al Leonardo da Vinci, confuso tra la folla di passeggeri in transito, quasi come il Tom Hanks protagonista di “The Terminal”, famosissimo film di Steven Spielberg.

È stata proprio la comunità aeroportuale, mobilitatasi dopo il loro appello, ad aiutare i congiunti a rintracciare Andrè, al Terminal 3. Una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma lo ha intercettato mentre discuteva con la mamma e la zia, appena arrivate da Dusseldorf: i militari hanno ricostruito l’intera vicenda e aiutato le due donne ad accelerare i tempi della partenza. Hanno accompagnato l’uomo nella parrocchia aeroportuale, che da tempo assiste realtà di disagio e bisogno nello scalo romano: qui, Andrè è stato rifocillato, assistito, fornito di abiti puliti e messo nelle condizioni di poter finalmente rientrare a casa assieme ai familiari, dopo una foto ricordo con i Carabinieri. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.

Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.




Link Ufficiale: https://www.agi.it/cronaca/rss

Autore dell'articolo: admin