sciacquoni esplodono e feriscono 20 persone, ritirati 1,4 milioni di pezzi


scarichi water esplodono usa



Flushmate, società statunitense produttrice di scarichi per le toilette, ha ordinato il ritiro di 1,4 milioni di pezzi a causa di centinaia di casi di esplosioni delle cassette, che hanno causato il ferimenti di circa venti persone, una delle quali ha dovuto ricorrere a un’operazione chirurgica per una ferita a un piede. Lo rende noto la Consumer Product Safet Commission, l’agenzia governativa americana che si occupa della protezione dei consumatori.

La misura riguarda 1,4 milioni di esemplari venduti negli Stati Uniti dal settembre 1996 al dicembre 2015 e altri 17.300 venduti in Canada. Le esplosioni sono dovute a un difetto nella regolazione della pressione interna dello sciacquone, che ha causato in ripetuti casi l’espulsione violenta del coperchio della cassetta o l’esplosione della cassetta stessa. Flushmate ha comunicato di aver ricevuto 1.453 reclami di questo genere, sette dei quali dal Canada. I danni materiali prodotti dalle esplosioni sono stati calcolati in 710.000 dollari. 

I proprietari del modello incriminato – il 501-B – sono stati invitati a sospendere immediatamente l’utilizzo degli sciacquoni, chiudendo il rubinetto dell’acqua e tirando lo scarico per liberare l’eventuale pressione residua. Saranno tutti contattati da un tecnico che provvederà a una sostituzione gratuita. ​

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin