scandalo in Belgio, grossi nomi indagati per “frode e corruzione” in serie A



Terremoto nel calcio belga. Più di mezza serie A, 10 club su 16, è finita nella lente della magistratura, che indaga su riciclaggio e corruzione. Gli investigatori stanno cercando di accertare eventuali frodi nei trasferimenti di calciatori e alcuni media parlano di partite truccate nello scorso campionato. La polizia ha effettuato 44 perquisizioni, e altre 13 in altri 6 Paesi europei: Francia, Lussemburgo, Cipro, Montenegro, Serbia e Macedonia. Uno scandalo che ricorda quello noto come ‘calciopoli’, che investì il calcio italiano nel 2006. Secondo quanto riferito in una nota della procura, “numerose persone sono state fermate e sono sotto interrogatorio”. La Procura ha confermato il fermo di Mogi Bayat, ex manager dello Sporting Charleroi e attualmente il procuratore più famoso in Belgio e dell’allenatore del Bruges, Ivan Leko. Tra le persone interrogate, rivela il quotidiano belga Le Soir, gli arbitri Sebastien Bart e Vertenten Delferiere, mentre tra le squadre coinvolte ci sono, secondo le informazioni raccolte dal quotidiano, anche Standard Liegi, Anderlecht, Kortrijk, Genk e Ostenda. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin