Santucci, quell’arca di Noè a cavallo dei due secoli



Che la letteratura trovi la sua ragion d’essere nel gaudio, è una tesi oggi lontana dal venire impugnata almeno quanto vicina è la possibilità di suscitare un interesse non privo di stupefatta diffidenza. Il progressivo scarnificarsi di un pubblico, abituato a reputare gli scrittori come abili venditori dei loro traumi, suggerisce che tra le componenti più sferzanti della crisi del romanzo, oltre all’impoverimento linguistico (il cosiddetto post-gaddismo), ci sia il ripiegamento diegetico di un io collassato nei propri labirinti, non … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin