Salvini visita oggi l’Hotel House Porto Recanati: è da abbattere


Gian Marco Centinaio e Matteo Salvini

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha visitato oggi l’Hotel House di Porto Recanati, grattacielo multietnico costruito sulla riviera adriatica per il turismo residenziale che oggi versa in uno stato di profondo degrado, come denunciato più volte da autorità e residenti.

“O lo sistemi o lo abbatti. E per esperienza è più facile la seconda. Non c’è una terza via” ha detto Salvini che dopo aver parlato con alcuni abitanti è salito all’ultimo piano dell’Hotel House. “L’ultima volta mi sono dovuto travestire da imbianchino per arrivarci. Qui servono le ruspe, non c’è altro da fare” ha aggiunto Salvini. “Da anni regnano degrado e abusivismo”.

Nuovo scontro con Asselborn

Intanto il ministro degli Esteri del Lussemburgo Jean Asselborn torna sul battibecco di qualche giorno fa con Salvini sulla questione migranti; il video del botta e risposta era stato diffuso su Facebook dallo stesso leader della Lega.



Le parole di Salvini in quella occasione secondo Asselborn sono state frutto di “una provocazione calcolata. Il video è stato girato a mia insaputa. Se vengono ripresi gli incontri di ministri Ue allora non ci potrà mai più essere un dibattito franco”. Poi la stoccata: “Salvini usa metodi e toni dei fascisti degli anni Trenta”.

La replica di Salvini non si è fatta attendere: “Il ministro socialista del paradiso fiscale Lussemburgo, dopo aver paragonato i nostri nonni emigranti italiani ai clandestini che sbarcano oggi, dopo aver interrotto un mio discorso urlando ‘m…’, oggi mi dà del ‘fascista’. Ma dico io, che problemi hanno in Lussemburgo?!? Nessun fascismo, solo rispetto delle regole. Se gli piacciono tanto gli immigrati che li accolga tutti in Lussemburgo, in Italia ne abbiamo già accolti anche troppi. Buona domenica a tutti”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin