Salvini contro Moscovici | in Italia nessun governo xenofobo o razzista


In mattinata Salvini aveva attaccato il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker: “parlo solo con persone sobrie”. Sullo sfondo le tensioni sulla manovra

polemica-Moscovici Salvini

Nuova polemica tra Roma e Bruxelles, tra Moscovici e Salvini. A due giorni dall’attacco alla manovra del governo Conte da parte del commissario Ue agli affari economici, botta e risposta a distanza tra il francese e il ministro dell’Interno italiano.

Moscovici “accusa” l’Italia (o meglio gli italiani) di aver scelto un esecutivo xenofobo. Al pari degli ungheresi infatti “anche gli italiani hanno optato per un esecutivo decisamente euroscettico e xenofobo che, su migranti e bilancio, sta cercando di sbarazzarsi degli obblighi europei”.

Moscovici è intervenuto oggi “in casa”, a Parigi, a un incontro dell’Ocse, prendendo il discorso alla larga: “l’ampliamento delle disparità sociali sul territorio europeo ha rafforzato il sentimento di sfiducia e persino di rifiuto degli europei nei confronti della nostra Unione. È con il loro voto che hanno espresso la loro insoddisfazione” scegliendo “partiti politici all’estrema destra dello spettro politico e apertamente ostili all’Unione europea”.

Salvini: “xenofobi? Moscovici parla vanvera”

Per Matteo Salvini “Moscovici parla a vanvera, in Italia non c’è nessun razzismo o xenofobia, ma finalmente un governo scelto dai cittadini che ha bloccato gli scafisti e chiuso i porti ai clandestini. Siamo stufi degli insulti che arrivano da Parigi e da Bruxelles”.   

In mattinata Salvini aveva già attaccato il presidente della commissione Ue Jean Claude Juncker, che aveva detto che l’Italia rischia di fare la fine della Grecia: “parlo solo con persone sobrie che non fanno paragoni che non stanno né in cielo né in terra… Dovrebbe bere due bicchieri d’acqua prima di parlare”.




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin