«Russiagate», una trama sfilacciata tra mafia ucraina e complottismo



Che il «Russiagate» fosse un bluff costruito a uso dello scontro politico interno agli Usa è stato chiaro sin dall’inizio senza dover attendere le conclusioni della «commissione Mueller», che ne ha decretato la completa inconsistenza. MA SUL CASO dei presunti legami tra Putin e Trump hanno tentato di costruire la propria fortuna giornalisti senza scrupoli. Come Craig Unger, che nel monumentale tomo Casa di Trump, casa di Putin. La storia segreta di Donald Trump e della mafia russa (La Nave … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin