Ronis, la fotografia di strada è un’alchimia della felicità



Esponente di quella corrente umanista che annoverò figure del calibro di Cartier-Bresson, Doisneau, Kertész e Lartigue, il fotografo francese di origine ebraica Willy Ronis (1910-2009) è conosciuto soprattutto per alcune immagini in bianco e nero che sono diventate emblematiche di certo Novecento, soprattutto transalpino. Mi riferisco a Gli innamorati della Bastiglia (1957) e al Piccolo parigino (’52) in cui la felicità inventiva si manifesta attraverso il trasognato atteggiamento di due fidanzati di fronte al panorama della ville lumière o la … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin