Rojava guarda all’Onu e a Damasco. Erdogan «congela» l’attacco



Giovedì, poco dopo l’annuncio del ritiro Usa dalla Siria, in 100mila si sono presentati alla base della coalizione anti-Isis a guida statunitense a Kobane. Curdi, arabi, armeni, turkmeni sono arrivati da Manbij, Raqqa, Ayn Isa con un identico messaggio, racchiuso nella lettera consegnata dal cantone di Kobane ai militari Usa: «Non accettiamo sporchi negoziati su di noi. Non accettiamo l’invasione dello Stato turco». A Rojava, il Kurdistan siriano, sanno bene che significa il ritiro dei marines, consapevolezza rafforzata dalle indiscrezioni … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin