Robbie Williams | Tre figli


Robbie Williams e la moglie Ayda Field sono diventati genitori per la terza volta, il cantante britannico ironizza su com’è la vita con tre bambini in casa.

Robbie Williams e la vita con tre figli

Robbie Williams è diventato papà per la terza volta, a dare la bellissima notizia è stata la moglie del cantante inglese che ha annunciato l’arrivo di Colette (Coco) Josephine che è nata tramite la maternità surrogata. Ayda Field e Robbie Williams hanno tre figli: Theodora Rose di 5 anni, Charlton Valentine di 3 anni e la neo arrivata Colette Josephine che ha solo una settimana.

A dare l’annuncio è stata quindi la mamma, Ayda Field che ha 39 anni ed è uno dei giudici di X-Factor britannico. La mamma ha scritto su Instagram:

“Quindi abbiamo mantenuto un segreto molto speciale! Siamo lieti di condividere con voi che abbiamo avuto una bambina… benvenuta nel mondo. È stato un percorso molto lungo e difficile, per questo motivo l’abbiamo voluto tenere privato. Esistono tanti tipi di famiglia e questa piccola ragazza, che è biologicamente nostra, è nata da un’incredibile madre surrogata, alla quale saremo eternamente grati”.

Ayda Field

Robbie e Ayda si sono conosciuti ad un appuntamento al buio e non si sono più lasciati, dopo anni di eccessi e vita sregolata anche l’ex Take That ha messo la testa posto e nel 2010 ha sposato la sua bella Ayda.

Robbie Williams ha raccontato come cambia la vita tra quando si ha un figlio e quando si convive con tre bambini in casa:

“Quando hai il primo figlio è tutto un “Shh, sta dormendo“, senti qualcuno che chiude la porta su un altro piano e corri a dire ancora “Shh! Il bambino!”. Col terzo, invece, c’è la tv accesa, gli altri due stanno giocando, i cani abbaiano, il bebè continua a dormire e il mondo non finisce”.

Robbie Williams

In effetti già dopo il primo figlio si tende a rilassarsi un po’ di più e a non stressarsi per ogni minima cosa, quando i figli sono tre è una questione di sopravvivenza!




Link Ufficiale: http://www.blogo.it/rss

Autore dell'articolo: admin