Rifiuta aborto terapeutico a paziente grave, l’Asl lo licenzia



È stato licenziato il ginecologo obiettore che si era rifiutato di praticare l’aborto terapeutico a una donna in pericolo di vita. Il fatto è avvenuto al pronto soccorso di Giugliano, in provincia di Napoli lo scorso 1 Luglio, ma è stato reso noto solo ieri. Il medico, che era di guardia notturna, era stato avvisato dalle infermerie e ostetriche sulle gravi condizioni della paziente, una donna incinta di 18 settimane, ma si era rifiutato di intervenire perchè obiettore di coscienza. … Continua


PAGINA UFFICIALE: https://ilmanifesto.it/feed/

Autore dell'articolo: admin