Rientrata sulla Terra la navicella Soyuz, a bordo un tedesco, un russo e un’americana



Si è conclusa con un felice rientro con la navicella Soyuz una delle missioni più tribolate della Stazione Spaziale Internazionale. L’agenzia spaziale russa, Roscosmos, ha twittato: “L’atterraggio ha avuto luogo. L’equipaggio della nave Soyuz MS-09 è tornato senza incidenti sulla Terra dopo 197 giorni” nello spazio.
    La navicella che trasportava il tedesco Alexander Gerst, dell’Agenzia spaziale europea (ESA); l’americana Serena Aunon-Chancellor, della NASA; e il russo Sergey Prokopiev di Roscosmos è atterrata un po’ prima del previsto alle 8:02 ora di Mosca (le 6:02 in Italia), ha scritto l’agenzia spaziale russa sul suo sito web.
    “L’equipaggio sta bene dopo il ritorno sulla Terra”, ha detto Roscosmos. La fitta nebbia che copriva la steppa kazaka ha impedito il webcast live dell’atterraggio sui siti della NASA e di Roscosmos.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it




Link ufficiale: https://www.agi.it/estero/rss

Autore dell'articolo: admin